Cilento, vuole scattare un selfie: 13enne precipita dal balcone

Sono da poco passate le 19 di mercoledì. In un’abitazione di Altavilla Silentina, in via Belvedere, c’è una ragazzina di 13 anni, il fratello di 16 e la sorellina più piccola. I genitori sono fuori. All’improvviso la sorella maggiore esce fuori al balcone. Ha tra le mani uno smartphone. Vuole scattare un selfie, ma si sporge troppo e accade l’impensabile. La 13enne fa un volo di cinque metri, cade giù e batte la testa. Prima dell’impatto con il suolo, la malcapitata avrebbe urtato contro una tettoia di un capanno. Le condizioni sono apparse subito difficili. Il fratello sento un tonfo. Esce dal balcone e vede la sorella giù, priva di sensi. Chiama i genitori e i soccorsi. Sul posto arriva un’ambulanza che trasporta L.S. all’ospedale Maria Santissima Addolorata di Eboli. Sono le 20. I medici le diagnosticano un trauma cranico e trauma addominale e ordinano il trasferimento d’urgenza all’ospedale Santobono di Napoli. La prognosi è riservata. I genitori hanno raggiunto prima l’abitazione, poi l’ospedale salernitano e ora si trovano insieme alla loro bambina al nosocomio napoletano. 

©Riproduzione riservata