In festa per l’oro verde di Morigerati

Una giornata per celebrare l’oro verde di Morigerati: l’olio e le sue qualità. Sabato scorso, la Festa dell’Olio, organizzata dal Comune in collaborazione con Iteo e la cooperativa Terra di resilienza, ha visto promuovere e valorizzare il territorio e la sua produzione tipica con convegni, degustazione del nuovo prodotto per capire fino in fondo i segreti dell’extravergine. Ma è stata anche l’occasione, come ribadito dal primo cittadino, per fare il punto su quanto fatto e quanto sarà proposto per il 2016. 

«Il produttore – ha spiegato Leonardo Feola, agronomo, all’incontro tecnico sulle buone pratiche nell’olivicoltura che si è tenuto la mattina presso il centro sociale di Sicilì – è stato guidato dagli esperti dello staff Iteo lungo tutte le fasi di produzione dell’olio extra vergine di oliva. Un percorso iniziato con il monitoraggio e il controllo della lotta alla mosca olearia e concluso con attività di assaggio rivolte al ristoratore». Antonio Pellegrino, presidente della cooperativa Terra di resilienza, è entrato nel dettaglio ed ha spiegato che, nel corso del progetto Iteo, nell’uliveto comunale di Morigerati «è stata eseguita la sarchiatura del terreno mediante zappa a mano con il rivoltamento del terreno per una superfice pari alla chioma di ogni singola pianta. – e inoltre – sono state installate le trappole per la cattura massale con le bottiglie di plastica al cui interno è stata inserita acqua, torola e solfato di ammonio». 

Sembra solo un ricordo lontano, dunque, il disastroso 2014, anno dopo il quale sostanzialmente era impossibile fare peggio. Il settore olivicolo ha rialzato la testa, e a Morigerati si respira un certo ottimismo. Non potrebbe essere diversamente, dato che è nella frazione Sicilì che nasce una delle eccellenze campane, la Dop Cilento Marsicani. «Vogliamo far conoscere il territorio passando per le sue qualità – ha detto il sindaco Cono D’Elia – Qualità che per noi significano anche impegno quotidiano, braccia e intelligenze che camminano di pari passo». All’incontro sull’olio e l’agricoltura, che si è svolto sabato pomeriggio al centro sociale di Morigerati, hanno partecipato Pasquale Persico, docente universitario e economista, Antonio Corbo, giornalista di La Repubblica, don Tonino Palmese, di Libera Campania e il sindaco D’Elia. E’ stato moderato dalla giornalista Marianna Vallone. In chiusura, per i saluti, è intervenuto il procuratore Federico Cafiero De Raho. 

©Riproduzione riservata