Sicurezza in mare, guardia costiera detta le regole: emessa ordinanza per litorale Capaccio Ascea

Infante viaggi

Ci saranno nuove regole per la balnerazione sul litorale che va da Capaccio ad Ascea. Con un’ordinanza, infatti, la guardia costiera di Agropoli diretta dal tenente di vascello Rosario Florio dispone regole precise per la sicurezza in mare. Ai bagnanti verrà riservato lo specchio di mare compreso nel raggio di 200 metri dalla battigia per le aree costiere mentre sarà fino a 100 metri la balneabilità dalle scogliere.

I limiti stabilità delle aree dovranno essere segnalati dai concessionari delle aree demaniali, dai proprietari delle strutture balneari e dal Comune per le spiagge libere, con gavitelli appositi di colore rosso ancorati al fondale e posti a 50 metri l’uno dall’altro. Sarà obbligatoria la segnalazione anche per la zona riservata ai nuotatori poco esperti che non dovranno oltrepassare i fondali con profondità superiore a un metro.

Fatto importante, ben espresso nell’ordinanaza (e finalizzato alla sicurezza), è che nei tratti di mare riservati alla balneazione sarà assolutamente vietato ancorare, sostare, navigare o ormeggiare barche a motore di qualsivoglia ampiezza. Gli specchi di mare saranno, infatti, riservati solo alle imbarcazioni a remi, unità di soccorso e i mezzi per la campionatura delle acque. Capitolo a perte per la pesca subacquea che potrà essere praticata a partire dai 500 metri dalla battigia. Interdette alla balneazione le zone adiacenti porti (100 metri dall’imboccatura), foci dei fiumi, canali.

  • assicurazioni assitur

Servizi di salvataggio dovranno essere assicorati, inoltre, dagli operatori di settore attraverso una postazione presidiata da parsonale abilitato e dotato di tutta l’attrezzatura utile al salvataggio in mare. Gli stabilimenti balneari, infine,  dovranno predisporre un apposito locale dove prestare il primo soccorso con annessi corridoi di lancio per consentire alle imbarcazioni a motore di raggiungere l’arenile. Dal 1° giugno al 30 settembre è vietato, inoltre, sorvolare i tratti di mare riservati ai bagnanti a un’altezza inferiore ai 300 metri.

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro