Movida violenta, rissa in discoteca: due accoltellati. Giovane grave

Due accoltellati, uno dei quali è in gravi condizioni: è il tragico bilancio di una notte in discoteca a Castellabate. Lunedì notte la situazione all’improvviso è degenerata. Una zuffa tra quattro giovani poteva terminare con conseguenze ben più gravi. Sui fatti indagano i carabinieri della compagnia di Agropoli. Sulle indagini vige il massimo riserbo. Al momento al vaglio degli inquirenti ci sono i filmati delle videocamere di sorveglianza di un bar sito vicino al locale notturno. La rissa è avvenuta all’esterno della discoteca, nel piazzale antistante adibito a parcheggio auto. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto pare che i quattro giovani hanno cominciato la discussione all’interno della discoteca. Al termine della serata, quando erano circa le 6.30 del mattino, dalla discussione accesa si è subito passati alle mani. Spintoni, calci, pugni: la colluttazione diventa presto violenta, complice probabilmente anche l’alto tasso alcolemico. All’improvviso spunta una lama. Un giovane estrae dall’auto un coltello e colpisce con più fendenti un 30enne napoletano all’addome. L’amico del ferito tenta di difenderlo, ma anch’esso si becca una coltellata, per fortuna lieve e all’avambraccio destro. A terra c’è sangue. Intorno i testimoni oculari gridano disperati in cerca di aiuto. Viene allertata la centrale del 118 di Vallo della Lucania. Sul posto giunge una ambulanza dell’Humanitas di Santa Venere che trasporta il 30enne napoletano all’ospedale ‘San Luca’. E’ in gravi condizioni. L’amico ferito al braccio viene medicato al Psaut di Agropoli. Se la cava con alcuni punti di sutura. Intanto all’esterno della discoteca arrivano i carabinieri della compagnia di Agropoli a sirene spiegate. I militari, agli ordini del capitano Presutti, raccolgono i primi indizi e le testimonianze di chi ha assistito alla scena. Possibili risvolti del caso già nelle prossime ore.

©Riproduzione riservata