Ribaltone Corisa4, neo-commissario sbattuto fuori dal Tar: torna Vitale

Operai senza stipendi da mesi, altri che rischiano di essere mandati a casa e restare senza lavoro, impianto chiuso tra Vallo Scalo e Casalvelino, scioperi e uffici occupati: il Corisa4, società che gestisce la raccolta rifiuti nel Cilento, non trova pace. L’aveva cercata con il cambio al vertice, avvenuto ad opera del presidente della Provincia Giuseppe Canfora, ma non ha funzionato. Giuseppe Vitale, al quale era stata sottratta la poltrona il 31 dicembre dello scorso anno, torna alla guida del Corisa e lo fa grazie al ricorso accolto dal tribunale amministrativo regionale della Campania. Il sindaco di Campora è di nuovo il numero uno del Corisa e ora tutti restano a guardare curiosi di sapere cosa accadrà nelle prossime ore. Montera aveva avviato un piano di lavoro tutto suo, tentando di reintegrare alcuni lavoratori cacciati via. Gli operai si spaccano: alcuni felici del ritorno di Vitale, altri, invece, cominciavano a simpatizzare per Montera. Ora è di nuovo tutto in gioco. Le carte sono state mischiate per l’ennesima volta e resta anche da definire la posizione di Marcello Ametrano, presidente del Corisa grazie alla proroga di Montera.

PROVVEDIMENTO DEL TAR

©Riproduzione riservata