Casaletto Spartano ricorda i caduti in guerra e celebra le forze armate (FOTO)

Il sacrificio degli 86 casalettani caduti in guerra è stato ricordato nel corso di una cerimonia che si è svolta nella chiesa di san Nicola di Bari a Casaletto Spartano. La lettura di tutti i nomi è stata affidata al comandante della stazione locale, il maresciallo Antonino Campisi, che ha organizzato la manifestazione alla quale hanno partecipato i rappresentanti delle autorità militari e civili del territorio, il sindaco Giacomo Scannelli, il capitano Emanuele Tamorri, comandante della compagnia carabinieri di Sapri e il tenente della Guardia di Finanza Ciro Fanelli.  Accompagnato dal coro della parrocchia, don Antonio ha celebrato la santa messa davanti ai tanti cittadini presenti, ai volontari della Protezione civile locale, ai vigili urbani, ai bambini della scuole elementare e agli studenti della scuola media. Momento clou della cerimonia la deposizione della corona davanti al monumento dei caduti e l’esecuzione della Canzone del Piave da parte di tutti gli studenti delle scuole elementari e medie. Durante la celebrazione è partito anche un pensiero forte verso le forze armate «fondamentali per il territorio» – ha detto il sindaco Scannelli, che poi ha sottolineato l’importanza della giornata del 4 novembre: «E’ il giorno che serve a noi per ricordare tutti coloro che si sono immolati in difesa della libertà, dell’uguaglianza e soprattutto in difesa della nostra splendida nazione». 

©Riproduzione riservata