• Home
  • Sport
  • Volley Rutino devastante, affondato anche il Volley Pagani

Volley Rutino devastante, affondato anche il Volley Pagani

di Federico Martino

Si esalta il Volley Rutino tra le mura di casa contro il Volley Pagani e fa suoi i tre punti in palio con una prestazione a tratti molto convincente. La formazione cilentana reduce da tre vittorie consecutive forse non si aspettava un Pagani così determinato e compatto in ogni reparto e nei primi due set ha faticato a trovare il ritmo partita. Rutino schiera Rizzo e Nicoletti in banda, centrali Voria e Sodano, al palleggio Giffoni e Oricchio opposto, libero Giordano. Dall’altra parte risponde Pagani con Giannatiempo al palleggio e Ferrara opposto, al centro Falanga e Cerino, Pepe e Rainone posto 4. Parte subito forte il Volley Rutino, prima 7 – 3, poi 14-7 con Nicoletti che martella senza dare tregua agli avversari. La ricezione dei padroni di casa funziona e così pure la difesa e più volte la formazione di casa può rigiocare palloni importanti. Il set si chiude 25-20 con un attacco muro-fuori di Rizzo da posto 4. Inizio di secondo set molto equilibrato con Pagani che si porta avanti sul 9 – 7, poi le battute di Oricchio e Nicoletti mettono in seria difficoltà gli avversari che subiscono prima il sorpasso (13 -12), poi l’allungo (21 -17). Giordano in seconda linea raccoglie tutto, mentre Voria e Sodano trafiggono il muro e difesa avversaria dal centro ottimamente servite da Giffoni molto ispirata nonostante qualche linea di febbre. Rutino resta davanti fino alla fine del set, mentre la formazione ospite arranca in seria difficoltà sia in ricezione sia in attacco. E’ Oricchio a chiudere il set con un attacco vincente. 25-18 il punteggio finale che però non rende l’idea della supremazia dei padroni di casa in questo set. Inizia il terzo e la squadra di casa sembra aver spento la luce. Soffre in ricezione, mentre il muro avversario inizia a prendere le  misure ai padroni di casa. Ferrara, il migliore degli ospiti, dalla banda punisce più volte la difesa di Rutino e fa ritrovare morale ai compagni che imprimono il proprio marchio su un set costellato di errori da parte dei padroni di casa. Pagani si aggiudica il terzo set con il punteggio di 25 – 21. Nel quarto set il Rutino torna efficace da subito con Nicoletti e Rizzo in grande spolvero. Pagani sembra aver ritrovato lucidità, hanno registrato il muro alla banda e la ricezione sembra funzionare meglio. Ma oggi i padroni di casa sono veramente determinati e lottano su ogni pallone con grande grinta e soprattutto sbagliano pochissimo. 11-7 al primo e 19-13 al secondo time out chiamato dal tecnico per arginare lo strapotere dei padroni di casa. Il pubblico cilentano sente il profumo della vittoria. L’incitamento sale mentre la ricezione degli ospiti sembra tornare a farsi imprecisa e gli attacchi di Sodano e Oricchio sempre più pesanti. Il set si chiude 25-18 con un errore degli ospiti e scoppia l’esultanza della formazione e della tifoseria cilentana.
Una bella prova di tattica, grinta e determinazione quella sfoderata oggi dagli atleti del duo Moschillo-Oricchio, che hanno dimostrato di crescere giorno dopo giorno. Oggi è stato tutto il collettivo a compattarsi per portare a casa questo ottimo risultato.
Nel prossimo turno il Volley Rutino riposa e vi aspetta tutti domenica 16 febbraio alle ore 18.00 sempre in casa contro G.S. Doria Angri.

A.s.d. Volley Rutino –  A.s.d. Volley Pagani 3 – 1
(25 – 20 / 25 – 18 / 21 – 25 / 25 – 19)
Volley Rutino: Rizzo, Giffoni, Voria F., Nicoletti, Oricchio, Sodano, Giordano (L), Moschillo, De Vita, Palmisano, n.e.. Matarazzo,  Voria R. All. Moschillo – Oricchio.
Pagani: Giannatiempo, Pepe, Falanga, Ferrara, Rainone, Cerino, Pisciottano (L), Coppola, n.e. Lamberti. All. Lamberti
Arbitro: Sgritta Davide.
Note: 40 spettatori; durata set: 20,17,20,24; Rutino: battute sbagliate 9, battute vincenti 8, muri vincenti 3, errori 19; Pagani: battute sbagliate 10, battute vincenti 2, muri vincenti 1, errori 34.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019