Castellabate, ladri da spiaggia rubano nelle auto dei bagnanti: sorpresi due giovani di Ascea

C’è un nuovo modo per derubare le macchine ferme in sosta: è quello di aspettare che il proprietario si allontana per andare in spiaggia e scassinare una delle due portiere per portare via borse, contanti e oggetti. Nell’ultima settimana, specialmente quella a cavallo tra il 25 aprile e il primo maggio, i ladri hanno fatto razzia lungo la costa di Castellabate. La frazione più colpita è Ogliastro Marina, ma anche a Santa Maria si sono registrati diversi furti.

Modus operandi Nel mirino dei ladri finiscono quasi sempre le macchine parcheggiate nei pressi delle spiagge. Agiscono sempre allo stesso modo: di solito sono due, uno fa il palo e l’altro forza una delle due portiere. Una volta aperta la macchina, i malviventi prelevano zaini, borse, portafogli, caricabatterie per cellulari, occhiali e ogni oggetto di valore.

Con le mani nel sacco Sui numerosi furti indagano i carabinieri della caserma di Castellabate. Proprio i militari, nella giornata di venerdì, hanno acciuffato due giovani di Ascea che si aggiravano nel parcheggio della spiaggia di Santa Marina di Castellabate per derubare con il modo ormai collaudato. Contro i due è scattato il foglio di via dal territorio comunale. Intanto continuano le indagini da parte delle forze dell’ordine.

©Riproduzione riservata