Iannone contrario all’abolizione province: «Difendiamo la storia no le poltrone»

Infante viaggi

«All’assemblea nazionale dell’Upi abbiamo ribadito tutta la nostra contrarietà al disegno di abolizione delle province. Non abbiamo difeso le nostre poltrone ma la storia, la dignità dei nostri territori che non possono perdere i servizi ai cittadini e vedere a rischio l’occupazione dei nostri dipendenti». Lo ha dichiarato il commissario straordinario della provincia di Salerno, Antonio Iannone, che ha preso parte alla manifestazione svoltasi oggi al teatro Quirino di Roma in difesa delle province.

Iannone attacca il ministro agli Affari Graziano Del Rio, promotore del ddl “svuota province”: «Del Rio interpreta nel migliore dei modi la vigliaccheria istituzionale del governo Letta che si ostina a portare avanti uno spot che non garantirà nessun risparmio, anzi farà danno ai cittadini. Naturalmente, questo teatrino è spinto dai partiti che compongono la maggioranza di Governo, che pensano di dare in pasto all’opinione pubblica l’abolizione delle province, per non tagliare il numero dei parlamentari e per non dimagrire la spesa dei ministeri».

  • Vea ricambi Bellizzi

Parole al vetriolo anche contro Matteo Renzi: «E’ vergognoso osservare come gente che è stata per anni presidente di provincia, costruendo su questo la propria immagine e fortuna politica, dica delle province che sono enti inutili abitati da parassiti. E’ il caso di Matteo Renzi che, evidentemente, critica il suo passato autodenunciando la sua inutilità in quegli anni».

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur