Comunità Montana Alento-Montestella, il grido d’allarme del presidente Malatesta

Ancora problemi per gli operai forestali, è il grido d’allarme lanciato dal presidente della Comunità Montana “Alento-Montestella”, Emanuele Giancarlo Malatesta che, a seguito dell’ultimo incontro avuto in Regione, ha denunciato: “Purtroppo la Regione non ha messo a disposizione né i fondi pregressi risalenti allo scorso anno e nemmeno ha ancora presentato il Piano Forestale per l’anno in corso”.

Vicenda al limite “I fondi relativi al 2011 che la Regione aveva annunciato di reperire erano pari a circa 31 milioni di euro, invece – aggiunge Malatesta – così non è stato visto che l’altro giorno ci è stato proposto che al massimo si arriva a 7 milioni di euro e da reperire entro un paio di mesi”.

Gli operai, che sono senza stipendio da luglio 2011, passeranno una Pasqua senza soldi perchè non è stata erogata neanche la prima tranche relativa ai fondi PSR.

“Inoltre – prosegue il presidente della Comunità Montana – non c’è speranza di futuro perché il Piano Forestale 2012 ancora non è stato presentato”.

A questo punto i vari presidenti delle Comunità Montane, insieme ai sindacati, hanno deciso di mettere in moto i legali: “D’altronde con le decisioni non prese – afferma Malatesta- si compie un passo indietro al 1 ottobre 2011. Si tratta dell’ennesima presa in giro – conclude Malatesta – da parte di una Regione che con i suoi comportamenti provoca un serio rischio per l’intero Ciloento poiché senza l’apporto fondamentale di questi operai si va incontro, inevitabilmente, a un depauperamento del territorio che è già preda di vari e numero incendi”.