Marina di Camerota, giovani volontari ripuliscono le aree verdi del paese (FOTO)

Infante viaggi

Non hanno speso nulla, senza direzione di alcun politico e sotto il segno di nessuna associazione: sono questi i ragazzi di Marina di Camerota che hanno ripulito le aree verdi del paese alle porte della stagione turistica. Loro si definiscono «come quelle persone che preferiscono fare i fatti e lasciar perdere le parole». L’idea è partita dal chiacchiericcio davanti ai bar, poi si è diffusa tra un gruppo di ragazzi che armati di buona volontà hanno ripristinato i punti più in vista del borgo cilentano: le aiuole lungo via Bolivar, lo scoglio sul lungomare Trieste, la stele dedicata alla morte delle ‘Strambaie’, il parco giochi e altro ancora. Ognuno di loro è andato in cerca degli arnesi necessari per completare i lavori. La ‘Bottega dei fiori’ gli ha fornito gratuitamente le piantine e il Comune i sacchi per raccogliere i rifiuti organici e non. «La nostra azione continuerà in autunno – fanno sapere i giovani – per adesso abbiamo ripulito alcune zone di Marina per presentarle al meglio ai turisti. Noi non facciamo parte di nessuna associazione, di nessun partito e non siamo stati pagati da nessuno – ci tengono a precisare, poi continuano – il nostro operato è dovuto all’attaccamento per la nostra terra e per dare un segnale a chi da anni preferisce parlare invece di agire». Alla fine della pulizia, i giovani hanno affidato verbalmente le aree verdi alle attività commerciali adiacenti in modo che ognuna di essa dovrebbe curarle e mantenerle nel migliore dei modi.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata
©Foto giornale del Cilento. Riproduzione vietata

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro