‘The Voice of Italy’, tocca a Luna Palumbo: «Cilento terra stupenda e popolo ospitale»

Una testa che ricorda quella di Riccardo Cocciante, giusto per restare in tema, e una voce che ha incantato i telespettatori di tutta Italia. Aggressiva, che attacca e ti abbraccia l’udito, ma poi si abbassa e commuove, quando è opportuno. Ha spopolato sui social per la sua simpatia e spontaneità che la differisce dalle altre concorrenti. «Mi sento scassatissima», tre parole che hanno conquistato J-Ax, il rapper tra i giudici di ‘The Voice of Italy’, che la scelse alla sua prima comparsa. Poi le sorti del gioco l’hanno portata altrove. Dallo ’street’ al classico, da uno degli ex componenti degli Articolo 31 (divisi da anni) a Raffaella Carrà. La storia della musica italiana. L’insegnante perfetta per Luna. Questa sera, però, mercoledì dalle 21.10 su Rai due, Luna Palumbo ha bisogno di tutti, compresi «quei cittadini ospitali». Li ha definiti così, al giornale del Cilento, i cilentani. «Il Cilento è una terra stupenda – dice Luna – ci tornerò sicuramente. A Pasqua sono stata a Palinuro – conclude – ma tornerò senza dubbio appena posso». 

Siamo giunti ai ‘Live’ di ‘The Voice’. Mercoledì sera i concorrenti dei team, che sono rimasti in 5 per ogni squadra, si sfideranno tutti contro tutti facendo esaltare ognuno le proprie doti artistiche. Ai ‘Live’ oltre al giudizio del coach c’è bisogno del sostegno del pubblico. Con un sms da casa è possibile votare la massimo 5 volte. «Armatevi di cellulare – scrivono gli amici di Luna – e appena vedete comparire il numero a lei assegnato, aiutateci ad accompagnarla alla vittoria».

©Riproduzione riservata