Disastro Bussentina, il sindaco di Torre Orsaia D’Angelo scrive all’Anas: «Usato solo bitume»

Infante viaggi

Si torna a parlare del disastro ‘Bussentina’, la SS 517 che mette in comunicazione l’entroterra cilentano con il Golfo di Policastro. Al centro della discussione le pessime condizioni del tratto che conduce a Torre Orsaia. Il primo cittadino del comune cilentano, infatti, paventa possibili nuove frane a causa della precarietà della strada ma soprattutto a causa di interventi insufficienti. D’Angelo così chiede, con urgenza, interventi da parte dell’Anas per la messa in sicurezza della strada soprattutto all’indomani delle recenti frane.

In particolare viene sottolineata la pericolosità del tratto franoso interessato da recenti interventi di ripristino giudicati dal primo cittadino non sufficienti a garantire la sicurezza degli automobilisti. Per tal ragione Pietro D’Angelo il tre ottobre inviò una lettera ai vertici Anas nella quale denunciava lo stato pessimo della statale. Il sindaco, inoltre, denuncia inteventi inconcludenti che comporteranno certamente nuovi eventi franosi: «è stato semplicemente steso un tappeto bituminoso» sottolinea il primo cittadino nella lettera chiedendo un intervento risolutivo a garanzia di quanti quotidianamente transitano su quella importante arteria.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi