Collegamenti con l’Università di Salerno, in provincia 11mila studenti e lavoratori aspettano l’esito dell’incontro

Caos trasporti nel capoluogo. Si corre ai ripari con un protocollo d’intesa, o almeno si cerca di arginare la problematica. L’appuntamento è fissato per giovedì mattina alle 10.30 nella sala del Senato Accademico dell’Università di Salerno. Alla tavola rotonda prenderanno parte i vertici dell’Ateneo, la Provincia e l’Adisu Salerno. Gli esponenti della giunta provinciale in sinergia con i membri di maggiore spicco dell’Università di via Ponte don Melillo, cercheranno di trovare una soluzione rapida per rendere meno problematico il collegamento tra i centri urbani della provincia e i centri di servizio dell’Università. «Il ridotto numero delle linee di trasporto ancora in atto – dichiara il rettore Aurelio Tommasetti – non consente, né per gli orari di partenza e arrivo da e per l’Università di Salerno né per il numero di corse giornaliere, di garantire il diritto di migliaia di studenti e lavoratori a utilizzare il trasporto pubblico locale per raggiungere il luogo di studio e/o di lavoro». «E’ necessario – continua Tommasetti – venire incontro alle esigenze delle 11 mila persone (studenti e lavoratori) che, ogni giorno, raggiungono l’Ateneo attraverso una concreta disponibilità delle aziende di trasporto locale ad organizzare ed assicurare il servizio Trasporto Pubblico Locale secondo orari e corse capaci di garantire la massima fruizione possibile dello stesso da parte di studenti e lavoratori».

©Riproduzione riservata