• Home
  • Sport
  • Sala consilina: piccolo primato per la Puntotel, Strobbe e Zuleta migliore coppia di centrali in A2

Sala consilina: piccolo primato per la Puntotel, Strobbe e Zuleta migliore coppia di centrali in A2

di Federico Martino

La matricola  Puntotel Sala Consilina non si ferma più e vince ormai, oltre che tra le mura amiche, anche fuori casa. Espugnare il PalaLiabel di Salsomaggiore, domenica scorsa, contro il Terre Verdiane Servizi Italia Fontanellato, è la testimonianza che il roster salese ha cominciato ad acquisire una giusta mentalità per affrontare un campionato difficile e ricco di insidie come quello di serie A 2.
Ma se dopo cinque giornate la Puntotel è riuscita ad incamerare ben 11 punti, in virtù dei quali si è posizionata a sole due lunghezze di distanza dalla capolista  Banca Reale Yoyogurt Giaveno, lo si deve sicuramente sia alla buona organizzazione societaria sia alla campagna acquisti operata nella scorsa estate con cui la società del presidente Rivellese ha messo a disposizione di coach Iannarella un roster completo ed organico in tutti i reparti.
Non è un caso, perciò, che, per il momento, la Puntotel può vantare un “piccolo primato”, quello di avere la migliore coppia di centrali del campionato. La vicentina Strobbe e la colombiana Zuleta, infatti, con ben 63 punti ciascuna, sono le centrali più prolifiche della serie A2. Una bella soddisfazione per la coppia di cicognine biancorosse che rappresentano, tra l’altro, un ostacolo quasi insormontabile per gli attacchi avversari. Ma, a prescindere dall’ottimo rendimento delle centrali, il vero segreto dei risultati sinora ottenuti dalla Puntotel bisogna ricercarlo nella forza dell’intero gruppo biancorosso. E così, Paola Colarusso, al suo primo anno in A2, è la migliore realizzatrice della Puntotel con 66 punti e, soprattutto, dalla prima partita, “Paola boom boom” risulta essere sempre tra le migliori in campo. Poi c’è la palleggiatrice Ola Rynk che con la sua magistrale regia permette alle proprie compagne di esprimersi al meglio. Per non parlare del libero Martina Boscoscuro la quale, con il suo fare tranquillo ma molto produttivo, conferisce sicurezza a tutto il reparto difensivo. Ed ancora c’è da sottolineare il ruolo di capitan Ronconi che, dall’alto della sua esperienza, si fa sempre trovare pronta nei momenti topici della gara. Discorso a parte va fatto per la brasiliana Thais. La schiacciatrice sud americana sinora ha dovuto fare i conti con un leggero infortunio che ha condizionato il proprio rendimento, ma Thais ha un braccio formidabile e, come l’ha definita coach Iannarella, è una delle migliori giocatrici del campionato. Infine ci sono coloro che giocano di meno ma sono sempre prontissime quando vengono chiamate in causa come Letizia Franco, Viviana Vincenti, Gabriella Vico, Tatiana Capriotti e la giovanissima Giorgia Faraone ( ha esordito in serie A2 a Fontanellato), una sicura promessa del volley femminile nazionale.
Insomma la vera forza della Puntotel è il gruppo, un gruppo composto da atlete serie e votate tutte al sacrificio. “E’ proprio così, dice Iannarella. Dispongo di ottime individualità ma, ripeto, ho un gruppo formidabile. Le mie 12 atlete le considero tutte titolari”.
Intanto in casa Puntotel, malgrado il brillante inizio di stagione, si continua a predicare prudenza e, soprattutto, a rimanere con i piedi a terra. “Siamo molto orgogliosi dei nostri 11 punti in classifica, sottolinea il direttore generale, Bruno Vocca. Allo stesso tempo, però, siamo consci che ci dobbiamo confrontare con squadre fortissime e molto blasonate. Il nostro sogno da realizzare, dunque, rimane esclusivamente la salvezza e null’altro”.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019