Il Polo ecologico di Vallo della Lucania: tra i carotaggi in esecuzione e le polemiche

E alla fine carotaggi furono, ma non più a Laurito bensì a Vallo della Lucania. Bersaglio mancato si potrebbe dire, per i presidianti, o è stato evitato, da parte del commissario Vardè, il contatto con i “rebelde”?. 

Cosa è cambiato. A differenza di quanto successo presso località Rizzoli dove i carotaggi erano stati annunciati con largo anticipo e il presidio ha sortito i suoi frutti, a Vallo della Lucania si è assistito ad una nuova strategia. Nei giorni scorsi circolavano voci in merito all’arrivo delle trivelle in località Mazzavacche, ma non era nulla di certo, erano voci di corridoio che alla fine si sono rilevate fondate. Sta di fatto che né il commissario Vardè né la provincia di Salerno né la regione Campania né il comune di Vallo della Lucania hanno dato notizia dei carotaggi di questa mattina.

La mattinata a Vallo. Quindi con il presidio anti carotaggio a Laurito, i tecnici hanno avuto via libera a Vallo della Lucania dove non hanno incontrato nessuna opposizione nonostante si stia formando un fronte di oppositori del Polo ecologico nella cittadina cilentana. Nonostante ciò si sono presentati con numerose forze dell’ordine in tenuta antisommossa in via cautelativa, nel caso fosse stato presente qualcuno che disturbasse i lavori. Infatti chi è giunto successivamente non ha potuto avvicinarsi al luogo dei carotaggi poiché fermato dalle forze dell’ordine.

I lavori di carotaggio sono partiti in mattinata, 9 gennaio 2011, presso la località Mazzavacche sita nel comune di Vallo della Lucania. I lavori che si stanno eseguendo sono di preliminari a qualsiasi ipotesi di costruzione del Polo ecologico e sono di tipo geologico.

La risposta di Tarallo. Saputa la notizia l’ex presidente del parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano, Peppe Tarallo, ha inviato una mail al Parco, alla comunità montana Gelbison-Cervati, alla Soprintendeza, ai carabinieri, alla forestale, al comune di Vallo della Lucania e ai vigili urbani in rappresentanza del comitato “Cilento oltre il Rifiuto”. La richiesta di Tarallo è semplice, vuole sapere se “il denunciato intervento è stato autorizzato da alcuna autorità in indirizzo e in base a quale progetto o deliberato di autorità pubblica”, manifestando totale disapprovazione rispetto alla possibilità di realizzare un Polo ecologico in località Mazzavacche e, più in generale, all’interno o presso le aree contigue del parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

La polemica con Aloia. A proposito del Polo ecologico e di quello che dovrebbe essere, nei giorni scorsi, sono scoppiate delle polemiche in seguito a dichiarazioni del sindaco di Vallo della Lucania, Toni Aloia, e le interpretazioni di queste. In particolare Aloia contesta le interpretazioni delle dichiarazioni da lui rilasciate a Roberto Scalia. Nelle dichiarazioni in questione, tra le altre cose, Aloia ha parlato dello STIR definendolo “vecchio come impianto”.

L’incontro di Cittadinanza Attiva. Intanto per martedì 10 gennaio Cittadinanza Attiva, presso la sala consiliare del comune di Vallo della Lucania (ex convento dei domenicani) ha organizzato l’incontro con Grazia Fracescato, giornalista ed ex presidente del Wwf Italia, sul ciclo dei rifiuti nel parco del Cilento e Vallo di Diano. 

Articoli correlati:

Polo ecologico di Vallo della Lucania, le trivelle in azione

Capodanno nella discarica

Nuovo fronte di dissenso sulla discarica: oltre al comitato Cilento oltre il Rifiuto di Laurito, dissensi a Vallo della Lucania per il Polo ecologico

Discarica di Laurito, capodanno ecologico al presidio Rizzoli: ”Bandita la plastica”

Discarica di Laurito, il presidio in località Rizzoli continua la sua protesta: “Invitiamo il popolo a partecipare anche durante le festività natalizie”

Ortolani: “Sono state chiuse due discariche ‘micidiali’”. Intanto Fasolino invita i rappresentanti del comitato a tornare a casa

La discarica di Laurito un ipotesi sempère più improbabile. Vertice in provincia per il polo ecologico di Vallo

La discarica invisibile. Le proposte alternative al polo ecologico 

Deliberata in giunta provinciale la proposta del Polo Ecologico a Vallo della Lucania

Un polo ecologico a Vallo della Lucania, la proposta alternativa dei sindaci del Cilento

Ortolani: l’area non è idonea. Visite guidate alla discarica

Cilento oltre il rifiuto: non intendiamo opporci alle forze dell’ordine

Cittadini, sindaci e Parco contro la discarica

Discarica Laurito, bloccate le operazioni di carotaggio

Senza autorizzazione del Parco del Cilento nessuna discarica. Intervista a Gianluca Lamanna di Cilento oltre il rifiuto

Il Cilento unito contro la discarica. Grande partecipazione a Laurito

Comitato Cilento oltre il rifiuto: “Chiudi a chiave l’indifferenza e avviati verso Laurito”

Discarica di Laurito. “Cilento oltre il rifiuto”: incontro pubblico a Palazzo Maintenti il 10 novembre

Rifiuti, Feola: “Non una ma più discariche a servizio del Cilento”

Laurito: il Principe vuole la discarica ma il popolo non si genuflette e si ribella. La “rivoluzione” parte da San Giovanni a Piro

Discarica di Laurito, botta e risposta tra il comitato “Cilento oltre il rifiuto” e il consigliere Fortunato

Laurito, “Questa discarica non s’ha da fare”

Su Tele Rofrano il video del consiglio intercomunale a Laurito sulla discarica comprensiorale

Cilento oltre il rifiuto: la petizione on line per dire “no” alla discarica a Laurito

Laurito. “Non toccate il nostro Cilento”, cresce il comitato contro la discarica

Laurito, “Cilento oltre il rifiuto” per informare, aderire, responsabilizzare

“Cilento oltre il rifiuto” è il gruppo Facebook contro la discarica di Laurito

Laurito: una delle quattro discariche provinciali sul suo territorio

Assemblea pubblica nell’aula consiliare di Laurito contro la discarica

Discarica di Laurito. “Siamo preoccupati per i giovani”