Arrestato nel Cilento uno dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia

Dopo anni di indagini, pedinamenti e incroci di dati, lunedì mattina la compagnia dei carabinieri di Agropoli ha tratto in arresto a Capaccio uno dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia. L’operazione è stata portata a termine dai militari agli ordini del capitano Giulio Presutti. Per l’uomo sono scattate le manette e i carabinieri lo stanno trasferendo nelle camere di sicurezza della caserma di Agropoli.

Aggiornamenti I carabinieri di Castello di Cisterna (Napoli) hanno catturato a Capaccio Domenico Cesarano, 58 anni, ritenuto affiliato al clan vesuviano dei Fabbricino. E’ stato sorpreso dai militari in una abitazione vicino al mare di Capaccio, insieme alla moglie. Era ricercato da oltre tre mesi perchė condannato per associazione camorristica ed estorsioni aggravate dal metodo mafioso. Deve scontare una pena di 11 anni e 4 mesi di reclusione. 

©Riproduzione riservata