Colpi di pistola nel Cilento, inseguimento al ladro: braccato dai poliziotti li aggredisce

Infante viaggi

Dalla provincia di Napoli al Cilento per rubare una automobile, ma viene bloccato e ammanettato dagli agenti della polizia. Accade tra Vallo della Lucania e la deviazione alla strada provinciale 430 ‘Cilentana’ da Prignano Cilento ad Agropoli. Nel pomeriggio di venerdì un medico di Vallo denuncia il furto della propria automobile, una Fiat Panda 4×4 nuovo modello. La polizia fa scattare immediatamente le indagini. Il ladro a bordo della macchina viene intercettato nei pressi di Prignano Cilento, sulla strada provinciale 45. Gli agenti della stradale lo inseguono e riescono in poco tempo a bloccare l’auto rubata. Il conducente, un uomo residente in provincia di Napoli, abbandona il veicolo e scappa nelle campagne circostanti. Parte l’inseguimento: gli agenti Nicola Finamore e Francesco Maffongelli rincorrono il ladro e fanno esplodere in aria alcuni colpi di pistola. Il fuggitivo rallenta, spaventato, e i poliziotti lo raggiungono. Tenta di aggredirli, si scaglia contro gli agenti, ma per lui non c’è più niente da fare e finisce in manette. R.P. di 37 anni, residente a Portici, è ora rinchiuso nelle camere di sicurezza del comando in attesa di essere giudicato per direttissima. I colpi di pistola hanno messo paura ai residenti che si sono barricati in casa credendo di essere in pericolo, subito dopo, però, sono stati rassicurati dalla polizia.

  • Assicurazioni Assitur

©Riproduzione riservata

Assicurazioni Assitur