A Pasqua con un ‘selfie’ entri gratis alle grotte di Pertosa: ecco la novità

Infante viaggi

E’ sempre più ‘selfie mania’, la passione per gli autoscatti diventa ora un pass gratuito per rilanciare il turismo speleologico italiano. Le grotte di Pertosa-Auletta lanciano, in occasione delle vacanze pasquali, l’iniziativa ‘Tag-Ticket’, un modo originale per innovare e promuovere il patrimonio sotterraneo italiano. Così, grazie a un autoscatto sarà possibile entrare gratuitamente nelle grotte di Pertosa-Auletta, cavea naturale unica in Europa a essere attraversata da un fiume sotterraneo navigabile, formatasi 35 milioni di anni fa e immersa nel Parco nazionale del Cilento e Vallo di Diano e patrimonio dell’Umanità e dell’Unesco. «Con questa iniziativa abbiamo voluto creare un inedito connubio tra luoghi antichi, come le grotte, e le tendenze più attuali – spiega Francescantonio D’Orilia, presidente della fondazione ‘Mida’ che gestisce il complesso speleologico di Pertosa-Auletta – per dimostrare che la natura, la storia e la tecnologia possono avere dei punti in comune che, se utilizzati in modo originale, possono creare vantaggi reciproci sia per i visitatori e sia per la promozione del nostro patrimonio turistico».

Così, dopo aver colpito capi di stato, vip, star di Hollywood e ispirato campagne pubblicitarie, la ‘selfie mania’ diventa uno strumento per promuovere anche la cultura e il turismo nella nostra penisola. Ma come funziona il ‘tag-ticket’? Semplice, chi visiterà le grotte di Pertosa-Auletta, nel periodo compreso dal 20 aprile al 1 maggio, potrà regalare un biglietto omaggio a un amico. Basterà scattarsi un ‘selfie’ di fianco a un dettaglio che provi la propria visita alle grotte (ad es. il biglietto di ingresso o un’insegna), questa dovrà essere poi postata poi sulla pagina facebook ufficiale delle grotte di Pertosa con il tag all’amico beneficiario del biglietto omaggio (ogni visitatore potrà postare un unico selfie e taggare un unico amico). L’ingresso potrà essere, infine, riscattato in biglietteria nei tre mesi successivi (maggio-giugno-luglio 2014). In questo modo, con una semplice foto si potrà usufruire di un’esperienza in uno scenario affascinante che permette di evadere dalla realtà e di godersi lo spettacolo incessante della natura che lavora da 35 milioni di anni. Una passeggiata a piedi e su barca al centro della “Terra” tra cunicoli, gallerie, cascate, stalattiti e stalagmiti che si modellano di volta in volta in forme misteriose, accompagnata da un gioco di luci e ombre, accuratamente ricreato con un impianto illumino-tecnico all’avanguardia a basso impatto ambientale, unico in Europa in luoghi come le grotte.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata
Twitter @martinoluigi92

  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro