• Home
  • Cronaca
  • Il nuovo vescovo della diocesi statunitense di Bridgeport in Connecticut è originario di Caggiano

Il nuovo vescovo della diocesi statunitense di Bridgeport in Connecticut è originario di Caggiano

di Vincenzo Di Santo

Il nuovo vescovo della diocesi di Bridgeport nel Connecticut, è monsignor Frank J Caggiano, figlio di emigranti caggianesi che nel 1958 abbandonarono il paese per tentar fortuna in America. Arnaldo e Gennarina, i genitori di monsignor Frank, partirono con la primogenita Antonia.

Frank Caggiano sin da piccolo andava a messa con la mamma e a scuola dai gesuiti. Nel ’77 entra nella prestigiosa università di Yale, riempiendo di orgoglio il padre che di lavoro fa lo scaricatore di porto. Il corso di scienze politiche però non lo rende felice. Frank sente forte la vocazione sacerdotale. Così s’iscrive nel collegio dell’Immacolata Concezione, abbandonando la prestigiosa università e deludendo il padre. Nel ’87 Frank è ordinato sacerdote. Il padre, che in chiesa non andava da 20 anni, da quando aveva litigato con un pastore, quel giorno era lì che piangeva dalla gioia. Il giovane prete continua gli studi in teologia dogmatica a Roma. Nella capitale Frank dovrà imparare l’italiano da zero, perché quello che parla in realtà è il dialetto caggianese. Ritorna in America e continua la doppia attività di prete e professore universitario. Nel 2003 Papa Giovanni Paolo II lo nomina Cappellano papale. Avrà altri incarichi importanti nella curia americana. Fino al 31 luglio quando Papa Francesco lo nomina vescovo di Bridgeport con 500mila fedeli. Ora lo chiamano Bishop Frank J. Caggiano. E pensare che doveva chiamarsi come il papa che l’ha nominato, Francesco. Fu l’infermiere a mettergli quel nome americano. I genitori volevano che si chiamasse Francesco, ma non conoscendo l’inglese non riuscirono a farsi capire.

©

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019