• Home
  • Cronaca
  • Veronica Nicoli di Cava dè Tirreni ma residente ad Agropoli, è miss mamma Cilento

Veronica Nicoli di Cava dè Tirreni ma residente ad Agropoli, è miss mamma Cilento

di Federico Martino

Veronica Nicoli, nata a Cava de Tirreni e residente ad Agropoli. Una 37enne da urlo, dicono i suoi fans, su facebook piovono le richieste d’amicizia ma Veronica dice: “Negli ultimi giorni ho ricevuto più di 50 richieste di amicizia su ‘Facebook’ e la cosa mi è parsa subito strana. Fanno piacere i complimenti, ma la cosa finisce tutta lì. Sono una donna sposata, innamorata e mamma di due bimbe e sto bene così”. Per quanto riguarda il futuro la Nicoli continua a vedersi mamma a tempo pieno, ma nonostante tutto non rifiuterebbe un’eventuale proposta dal mondo dello spettacolo: “Perché no, sarebbe una bella esperienza che non cambierebbe assolutamente la mia vita. Ma adesso ritorno a fare la mamma a tempo pieno”. “E’ nato tutto per gioco”, ha affermato la mamma salernitana. “Ho visto una trasmissione in tv che parlava del concorso e mio marito mi ha convinto a partecipare. E, nel mese giugno, ho partecipato all’evento di Cesenatico dove ho ricevuto la fascia di miss Eleganza”. Per il calendario ha dovuto posare in costume per il mese di giugno e la cosa sembra non aver creato problemi in famiglia: “Mio marito non è geloso e non mi ha creato nessun problema. Lui è stato sempre al mio fianco in questa avventura e io sono innamorata di lui”. Afferma di aver ricevuto qualche avances nel corso di questi mesi, ma Veronica Nicoli spegne gli entusiasmi di tutti i suoi pretendenti. Ad Agropoli è una star, ma questo conta poco. «Qualcuno mi ferma per strada per farmi i complimenti», ma lei continua ad essere quella di sempre, definendosi «mamma a tempo pieno delle piccole Sofia e Sara Jane», e condividendo le gioie della vita con Armando Principe, l’uomo che è riuscita a stregarla e a portarla sull’altare 12 anni fa.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019