Primarie Pd, Alfieri: «Con la vittoria di Renzi lanciato un segnale chiaro»

Infante viaggi

Cambiano gli equilibri anche nel Cilento e Vallo di Diano dopo le primarie del Partito democratico di domenica 8 dicembre. Roccaforte per molto tempo di una specifica classe dirigente, si ritrova oggi a fare i conti con il 60 percento di preferenze per Matteo Renzi.

Il sindaco di Firenze, infatti, si è imposto conquistando consensi in tutti i principali centri, con Cuperlo che ha vinto, soltanto con uno scarto minimo, in 29 piccoli comuni su un totale di 96 seggi dell’intero collegio.

Percentuale altissima ad Agropoli, con circa l’87 percento di voti (1386 su 1590 schede valide), successo anche a Vallo della Lucania (343 voti contro i 222 di Cuperlo), a Sapri (203 contro i 99 di Cuperlo), così come, tra gli altri, ad Ascea, Pollica, Roccadaspide, Pollica, Castellabate, Laureana Cilento, Ogliastro Cilento, Castelnuovo Cilento, Gioi, Giungano, Montecorice, Pisciotta, Prignano Cilento, San Mauro Cilento, Sessa Cilento, Torchiara, Rofrano, Sala Consilina, Polla.

  • Vea ricambi Bellizzi

Tra i principali sostenitori del nuovo segretario nazionale del PD la deputata agropolese Sabrina Capozzolo, capolista in quota Renzi proprio nel collegio del Cilento e Vallo di Diano, ed il sindaco di Agropoli Franco Alfieri.

«E’ un risultato eccezionale – commenta l’onorevole Sabrina Capozzolo – che ci dimostra come le persone aspettano un vero rinnovamento. Abbiamo chiesto al Cilento di darci fiducia e il Cilento ha risposto in modo compatto ed inequivocabile. Ora tocca a noi lavorare per concretizzare il cambiamento».

«Il territorio del Cilento e del Vallo di Diano ha votato compatto Matteo Renzi a segretario nazionale, con Cuperlo che ha vinto di misura solo in 29 seggi su un centinaio di comuni dell’intero collegio – afferma il sindaco di Agropoli Franco Alfieri -. Matteo Renzi non ha avuto difficoltà a vedere premiato, con uno straordinario consenso, la sua idea di cambiamento e di speranza nel nostro territorio. Nei comuni più grandi si è imposto ovunque, come ad Agropoli, Vallo della Lucania, Sapri e Sala Consilina. Tantissimi elettori, seppure non iscritti al Pd, hanno spontaneamente riposto fiducia nel nuovo segretario nazionale, riconoscendo in Renzi la figura giusta in questo momento storico per far ripartire il nostro Paese. E’ stato lanciato un messaggio chiaro, inteso ad un rinnovamento della classe politica e dirigente. Ora si riparte con maggiore fiducia».

  • assicurazioni assitur
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro