• Home
  • Turismo
  • Il Cilento e Camerota in vetrina al World Travel Market di Londra grazie al Consorzio Turistico Cilento

Il Cilento e Camerota in vetrina al World Travel Market di Londra grazie al Consorzio Turistico Cilento

di Federico Martino

Continua l’attività del Consorzio Turistico Cilento secondo gli obiettivi sanciti dal neonato raggruppamento di imprese turistiche di Camerota.
Nel settore della promozione territoriale ed in particolare nel programma di partecipazione ai maggiori eventi fieristici europei del Turismo, dopo la partecipazione al TTI di Rimini di ottobre il Consorzio è sbarcato a Londra al World Travel Market,  l’evento fieristico più importante d’Europa, per mettere in vetrina il Cilento e Camerota.
Nello stand dell’ENIT (Ente Nazionale Italiano per il Turismo) ha campeggiato per la prima volta una meravigliosa immagine di Porto Infreschi, che è stata molto ammirata e fotografata confermando così le enormi potenzialità turistiche del nostro territorio.
In visita alla postazione del Consorzio anche il presidente della Provincia di Salerno on. Cirielli, che si è complimentato per la visibilità data indirettamente anche al territorio salernitano, annunciando inoltre la privatizzazione entro fine anno della gestione dell’aeroporto di Salerno anche a favore delle imprese turistiche.
Il Consorzio ha allacciato contatti commerciali con importanti buyers internazionali che trattano direttamente con migliaia di Tour Operators ed agenzie di viaggio sparse in tutto il mondo, al fine di entrare nel circuito dei “grossisti” del Turismo che possono aprire la destinazione praticamente ad utenti situati in una qualsiasi parte del mondo.
Grosso interesse ha destato il Cilento soprattutto in alcuni gruppi di buyers inglesi e francesi, che vedono il nostro territorio come una nuova destinazione turistica da proporre in  alternativa a quelle classiche (isole napoletane, Veneto, Toscana). Il Cilento è considerato territorio intatto e soprattutto ricco di risorse paesaggistiche ambientali sia a terra che a mare, avendo quindi un grosso grado di attrattività verso i turisti stranieri e con grossi margini futuri di sviluppo dei flussi anche in bassa stagione.
I buyers contattati hanno però evidenziato come il Cilento sia ancora poco conosciuto nei suoi confini e localizzazione, e che il miglioramento dell’accessibilità aerea (aeroporto di Salerno oppure charter organizzati verso Napoli Capodichino) è fondamentale per poter concretizzare flussi turistici duraturi in bassa stagione.
Contatti particolarmente importanti sono stati avviati con gruppi di incoming Italia della penisola sorrentina, che portano consistenti flussi turistici in Italia da aprile a luglio e da settembre a metà ottobre, con soggiorni misti in località nella stessa costiera sorrentina ed in altre costiere (amalfitana-cilentana).
Il risultato migliore ottenuto è stato quindi quello di una forte promozione del Cilento e di Camerota, con la brochure del Consorzio che è stata molto apprezzata per le bellissime fotografie della nostra costa.
I prossimi appuntamenti fieristici del Consorzio sono previsti per febbraio-marzo.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019