• Home
  • Cronaca
  • Capaccio, anziano investito: d’urgenza in ospedale

Capaccio, anziano investito: d’urgenza in ospedale

di Luigi Martino

E’ accaduto mercoledì sera in contrada Rettifilo a Capaccio, la strada teatro molte volte di incidenti gravi segnalata anche dai residenti come un’arteria molto pericolosa. L’incidente è avvenuto precisamente lungo via Pertini, la strada che attraversa il centro abitato e conduce alla statale degli Alburni. La ricostruzione è chiara: vittima del sinistro è un 77enne di Capaccio. L’anziano attraversa la strada molto trafficata quando un’auto lo investe. Secondo chi ha assistito alla scena il pedone non avrebbe utilizzato le strisce pedonali tracciate 150 metri più avanti. Il malcapitato è stato soccorso in poco tempo dal conducente dell’auto. Sul posto è giunta un’ambulanza del 118 che ha trasportato la vittima all’ospedale civile di Roccadaspide. Il bollettino medico è rassicurante: l’anziano è fuori pericolo di vita, ha riscontrato traumi agli arti ed alla schiena causati dall’investimento. Sul caso indagano i carabinieri della locale stazione e i vigili urbani.

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019