Cilento, scippa tre donne: 23enne in manette. Al momento dell’arresto trovata anche della cocaina

Ieri mattina, a Capaccio Scalo, i carabinieri della compagnia di Agropoli, diretti dal tenente Francesco Manna, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del tribunale di Vallo della Lucania, nei confronti del pregiudicato G.S., 23enne di Capaccio Scalo, ritenuto responsabile, unitamente ad un altro complice non ancora identificato, di due rapine consumate ad Agropoli e una tentata ad Ogliastro Cilento, ai danni di tre donne. 

L’11 settembre scorso, intorno alle 19.30, i carabinieri di Agropoli erano stati allertati per uno scippo perpetrato in via De Gasperi e per una rapina in via Croce. Due uomini, a bordo di uno scooter, avevano scippato una signora della borsa contenente un tablet, trascinandola violentemente in terra e procurandole lesioni guaribili in tre giorni, e dopo dieci minuti avevano minacciato un’altra donna con un cacciavite, facendosi consegnare un telefono cellulare, la somma di 55 euro che custodiva nella borsa e un orologio che portava al polso. I due avevano fatto perdere le proprie tracce per dirigersi verso Ogliastro Cilento. Qui avevano tentato di aggredire a scopo di rapina, una terza signora, a bordo di un’auto, tentando ripetutamente, con violenza e minacce di farla fermare. 

I carabinieri, dopo le denunce, hanno avviato le ricerche e hanno individuato un pregiudicato che è stato poi fermato e arrestato. Il ciclomotore utilizzato dai criminali, rivelatosi poi oggetto di furto, veniva rinvenuto poco distante dal luogo dell’ultima aggressione e al suo interno veniva recuperata gran parte della refurtiva, abbandonata dai malfattori. Durante la perquisizione, eseguita a casa del rapinatore, è stata rinvenuta anche della cocaina, sottoposta a sequestro. L’uomo è stato accompagnato presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari.

©Riproduzione riservata