Olio comprato all’ingrosso e spacciato per extravergine cilentano: agricoltore nei guai

Frode sull’olio extravergine di oliva scoperta dai carabinieri del Nas di Salerno, che hanno sequestrato 1.600 litri di prodotto del valore di 110.000 euro e denunciato una persona. L’indagato, secondo l’accusa, acquistava in punti vendita della grande distribuzione alimentare olio che poi travasava in taniche di latta senza etichetta e spacciava come extraveregine locale, per rivenderlo a un prezzo molto superiore. Il blitz è avvenuto a Laureana Cilento. I militari hanno trovato 700 bottiglie di olio del supermercato già vuotate nelle lattine. Sempre i Nas di Salerno, in un diverso intervento, hanno sequestrato 15 tonnellate di mangime per pollame e conigli, tenuto in cattive condizioni igieniche in un deposito che lo vendeva senza alcuna autorizzazione.

©Riproduzione riservata