• Home
  • Cronaca
  • Inaugurata la piazza “Ai caduti dell’arma dei carabinieri” a Cuccaro Vetere

Inaugurata la piazza “Ai caduti dell’arma dei carabinieri” a Cuccaro Vetere

di Giulio Cirillo

Venerdì 14 settembre alle ore 18:00, alla presenza di Aldo Luongo, sindaco di Cuccaro Vetere e di Ciro Minieri, vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania,insieme a tutte le massime autorità locali e provinciali, è stata inaugurata la piazza “Ai Caduti dell’Arma dei carabinieri” e della neo sezione dell’associazione Nazionale carabinieri. Durante la manifestazione, Alessandro Starace, capitano della caserma di Vallo della Lucania, ha deposto due corone ai Caduti dell’Arma dei carabinieri e ai Caduti in guerra. La serata, è poi proseguita con il concerto della Fanfara del 10 battaglione carabinieri “Campania” presso l’ex convento di San Francesco.“Ringraziamo  Ciro Minieri, vescovo di Vallo della Lucania, tutte le Autorità qui presenti ed il primo cittadino Aldo Luongo”  ha detto il capitano Alessandro Starace che ha voluto fortemente l’intitolazione della Piazza Ai Caduti dell’Arma. Continua: “Ringrazio,inoltre,la Sezione ANC e il Comune di Cuccaro Vetere,organizzatori di questo evento” coninua Starace “Ultimo ma non ultimo, vorrei ringraziare la Fanfara del 10 battaglione carabinieri “Campania”. Istituita nel 1862 e diretta dal maresciallo aiutante, Marco Smarra, è un complesso artistico formato da trenta maestri, con un vasto repertorio classico e contemporaneo, sia bandistico che orchestrale”. Il capitano ha inoltre poi aggiunto: “L’Associazione Nazionale carabinieri, che oggi aggrega carabinieri in servizio, in congedo, i loro familiari e tutti i simpatizzanti in quella che è sentita la grande famiglia dell’Arma, venne costituita il 1 marzo 1886” Continua Starace “Si propone di promuovere il cameratismo e la solidarietà fra i militari in congedo e in servizio dell’Arma, di tenere vivo il sentimento di devozione alla Patria, lo spirito di corpo, il culto delle gloriose tradizioni dell’Arma e la memoria dei suoi eroici caduti” a conclusione  “L’associazione si propone di realizzare l’assistenza morale, culturale, ricreativa ed economica a favore degli iscritti e delle loro famiglie e di promuovere e partecipare ad attività di volontariato per il conseguimento di finalità assistenziali, sociali e culturali”.

©

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019