Camerota, antenna telefonica installata abusivamente al centro del paese: procura ordina rimozione

Antenna della telefonia mobile in pieno centro a Marina di Camerota: la procura della Repubblica del tribunale di Vallo della Lucania, dopo la denuncia del consigliere con delega all’Ambiente Ciro Troccoli e di numerosi cittadini, il sequestro della polizia locale, la contestazione di diversi reati ambientali a carico degli esecutori delle opere e l’emissione di una ordinanza sindacale, concede il dissequestro finalizzandolo però «esclusivamente» alla «rimozione dell’impianto abusivamente installato». La procura da ragione al Comune che fin dal primo momento si è impegnato per rimuovere l’antenna installata in via Bolivar. Nella giornata di ieri, lunedì, dopo una serie di contatti telefonici con l’azienda, è stato confermato che la rimozione avverrà a carico della società con la supervisione del custode giudiziario e della polizia locale di Camerota come ordinato dalla procura della Repubblica. Nel corso di un colloquio telefonico, avvenuto nel pomeriggio di lunedì tra l’ingegnere responsabile incaricato del procedimento e Troccoli, l’esperto avrebbe confermato che «entro la prossima settimana sarà comunicata la data della rimozione dell’intero impianto».

©Riproduzione riservata
FOTO ARCHIVIO