• Home
  • Politica
  • A Camerota un altro rappresentante del Consiglio comunale mette la sua indennità mensile di funzione al servizio dei cittadini

A Camerota un altro rappresentante del Consiglio comunale mette la sua indennità mensile di funzione al servizio dei cittadini

di Maria Antonia Coppola

 
La particolare iniziativa di rinunciare alle indennità per pagare i servizi necessari ai cittadini, avviata in singolar tenzone dall’assessore al turismo di Camerota, Mario Scarpitta, come una sorta di beneaugurante sfida, di tacito confronto, pare abbia centrato l’obiettivo del coinvolgimento tanto da essere immediatamente raccolta  dal consigliere Mario Domenico Saturno, consigliere comunale, delegato all’Ambiente e all’Area marina protetta  che intende rinunciare a quanto gli spetta per la sua attività politica:  650 euro mensili, secondo quanto pattuito all’inizio della legislatura comunale con l’attuale assessore Domenico Troccoli.
Con l’adesione del consigliere Saturno al percorso che si potrebbe definire‘pro Camerota’ intrapreso dall’assessore Scarpitta, si irrobustisce la cassa messa a disposizione per portare velocemente a conclusione le piccole azioni amministrative che vengono sollecitate dai cittadini di Camerota.
 
Di seguito la lettera d’intenti del consigliere Mario Domenico Saturno. 

 

                                                                                              Al Sindaco del Comune di Camerota
                                                                                                      Dott. Domenico Bortone
                                                                                                 e al Consiglio comunale di Camerota


La difficile situazione economica in cui versa il Comune di Camerota richiede da parte di ciascun cittadino una presa di coscienza su quelle che sono le necessità, spesso improrogabili, alle quali l’Ente deve far fronte.

L’iniziativa presa dall’assessore Mario Scarpitta, di destinare l’indennità di funzione che gli compete alla soluzione dei piccoli problemi che vengono segnalati agli amministratori, non può lasciare indifferente chi intende la politica come servizio da rendere ai cittadini.

Pertanto, il sottoscritto, avendo concordato,  a suo tempo con l’attuale assessore Domenico Troccoli la gestione della carica di assessore per un anno e mezzo ciascuno, dividendo in parti uguali per tutto il periodo l’indennità di funzione, ha deciso di utilizzare anche la propria quota di indennità per risolvere i problemi di gestione amministrativa segnalati dai concittadini.

Tale somma, dell’importa di 650 euro mensili si andrà ad aggiungere ai 1300 euro messi a disposizione per la comunità  dall’assessore Scarpitta; anch’io come il collega Scarpitta produrrò nota di quanto realizzato di volta in volta, e dei costi avuti per il tipo di intervento pubblico a cui si è data soluzione con il mio contributo.

Spero, con tale iniziativa, di poter aiutare il mio paese.

                                                                                      Il consigliere
                                                                                     Mario Domenico Saturno

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019