Vallo della Lucania, muore dopo intervento: 7 indagati

Infante viaggi

Sono sette le persone che sono finite sotto la lente di ingrandimento della procura della Repubblica di Vallo della Lucania per la morte della 66enne di Ascea, Santina Di Genio. La cilentana dopo essere stata sottoposta ad un intervento di ernia ombelicale all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania, ha chiuso gli occhi e non si è più risvegliata. Il pm del tribunale vallese ha sequestrato la cartella clinica e disposto l’autopsia sul corpo della vittima deceduta il 13 dicembre dopo un’operazione programmata. La morte però ha destato sospetti negli ambienti della procura. Così sono finiti per essere indagati tre medici e quattro infermieri tra i quali anche il primario del reparto di Chirurgia generale, Giovanni Cammarota.

Il 18 dicembre potrà rivelarsi un giorno fondamentale per la risoluzione del caso. Infatti, per mercoledì, è disposta l’autopsia alla quale prenderanno parte anche i consulenti di parte nominati dallo studio legale Di Genio, Segreto e Ricchiuti, che rappresenta la famiglia della donna. Non è la prima volta che l’ospedale San Luca di Vallo della Lucania finisce sotto la lente di ingrandimento della procura cilentana.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido La Torre Palinuro