Pesca illegale, guardia costiera sequestra rete lunga un chilometro

Nel mare del Cilento, nello specchio d’acqua antistante la cittadina di Agropoli, la guardia costiera dell’ufficio marittimo locale, diretta dal tenente Rosario Florio, alle prime ore dell’alba di mercoledì ha sequestrato una rete da pesca illegale lunga circa un chilometro e posizionata in un’area che non consente questo tipo di pesca e senza gli adeguati segnali previsti dalla legge. I marinai hanno salpato sulla motovedetta la rete e hanno denunciato il tutto alla procura del tribunale di Salerno. I responsabili non sono stati ancora individuati dalla capitaneria che intanto annuncia che «nei prossimi giorni continueranno i controlli su tutta la filiera della pesca sotto il coordinamento del capitano di vascello Maurizio Trogu, comandante della capitaneria di porto di Salerno».

©Riproduzione riservata