Torre Orsaia, cacciatore ucciso: 10 indagati

Infante viaggi

Sono tutti indagati i cacciatori che erano con Josè Antonio D’Adamo nel pomeriggio del 12 dicembre nel bosco ai confini del comune di Torre Orsaia. Dieci avvisi di garanzia, dunque, sono partiti dalla procura della repubblica di Vallo della Lucania. Tutti quelli che giovedì scorso facevano parte della squadra del 46enne morto per un colpo di fucile al petto. Per i dieci cacciatori, il procuratore Alfredo Greco, ha disposto l’iscrizione nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo.

Questa notizia, quindi, va ad aggiungersi a quella del fermo diramata dai carabinieri della compagnia di Sapri. Gli uomini del capitano Tamorri, hanno fermato domenica mattina un 40enne. L’uomo, secondo chi indaga, avrebbe esploso il colpo fatale che avrebbe causato la morte di Josè.

  • Vea ricambi Bellizzi

©Riproduzione riservata

  • Vea ricambi Bellizzi
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro