Ascea, alla Fondazione Alario un convegno scientifico – sociologico sulle disabilità

Infante viaggi

“Per un altro modo di intendere le disabilità, l’uomo a – vitruviano e la vita indipendente”, questo il titolo del convegno svoltosi nella giornata del 17 gennaio, a partire dalle ore 10.00, presso la fondazione Alario ad Ascea Marina. Un convegno scientifico – sociologico per soffermarsi a riflettere sulle principali problematiche che riguardano persone con disabilità, per progettare nuovi percorsi di assistenza autogestita, per sperimentare metodologie efficaci per l’inserimento dei disabili nel mondo del lavoro.

Tanti coloro che hanno partecipato all’incontro. Persone disabili, sociologi, collaboratori, assistenti sociali, ma anche medici e persone sensibili alla problematica hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa, che ha rappresentato un sano e fruttuoso momento di riflessione e un primo step formativo capace di fornire validi supporti affinchè il disabile si inserisca nella società con naturalità e si senta parte attiva di essa.

Dopo i saluti di benvenuto del direttore della fondazione, Claudio Aprea, del presidente della fondazione, Carmelo Conte, del direttore scientifico dei lavori Maria Rosaria Duraccio, del sindaco di Ascea, Mario Rizzo, dell’assessore alle politiche socio – sanitarie della provincia di Salerno, Amilcare Mancusi e del presidente della sottosezione Unitalsi di Agropoli, Salvatore Guzzi, si sono susseguiti gli interventi di Claudio Roberti, sociologo delle disabilità e autore del saggio “L’uomo vitruiviano”, di Silvia Corlateanu Granciuc, segretario scientifico dell’istituto di storia, stato, diritto dell’accademia delle scienze di Moldova, di Fabio Corbisiero, docente presso il dipartimento di sociologia dell’università degli studi di Napoli Federico II e ancora di sociologi, avvocati e docenti universitari, tra i quali Maria Rosaria Duraccio, Rosa Egidio Masullo, Anna Petrone, Antonio Lanzaro.

  • assicurazioni assitur

Il convegno che si è concluso con una tavola rotonda per discutere sugli impegni programmatici fra scienza e politica, ha visto la partecipazione straordinaria dell’onorevole Antonio Guidi.

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur