Agnone: pescatori di frodo sorpresi con tonni rossi sotto misura

Infante viaggi

Stamani lunedì 17, alle prime ore del mattino, i militari della guardia Costiera di Agropoli in collaborazione con l’ufficio locale marittimo di Acciaroli,  durante un controllo all’interno del porto di Agnone hanno scoperto alcuni pescatori che tornavano da una battuta di pesca con prede di misura inferiore a quella prevista dalla legge. Le prede, tonni rossi, sono risultati di molto inferiori alle misure internazionali emanate proprio per salvare alcune specie ittiche a rischio d’estinzione. La taglia minima di cattura è di 30 chilogrammi di peso o 115 centimetri di lunghezza (misurata dall’apice del muso all’estremità della pinna caudale). I pesci sono stati sottoposti a sequestro e ai responsabili sono state applicate multe come da normativa. I militari di Agropoli hanno notato che, nonostante le ripetute campagne d’informazione abbiano portato a una sensibilizzazione maggiore per l’ambiente, continuano a registrarsi diversi casi simili. Da comando di Agropoli fanno sapere che il personale continuerà con verifiche per il rispetto delle normative di settore, sempre nell’interesse dei consumatori finali e dell’ecosistema marino.

  • Vea ricambi Bellizzi
  • Vea ricambi Bellizzi
  • Lido La Torre Palinuro
  • Lido Urlamare Palinuro