• Home
  • Cultura
  • Crisi? Noi torniamo al baratto. A Sicilì si compra senza portafogli

Crisi? Noi torniamo al baratto. A Sicilì si compra senza portafogli

di Marianna Vallone

Nella piazza del paese si baratta tutto. Anche i fichi d’india con le patate, come si faceva una decina di anni fa, tra il Cilento e il Vallo di Diano. Alla festa dell’autoproduzione e del baratto della cooperativa Terra di Resilienza qualcuno potrà portare anche la propria nonna. Non certo per barattarla, quella non si scambia per niente al mondo. Ma le sue mani, sì. Si potrebbe barattare la sua particolare bravura nel fare i cavatelli o i fusilli, tipici di questi posti, con dei litri d’olio extra vergine o con una bella borsa vintage. Oppure perché no, canzoni sulla resistenza in cambio di una torta al cioccolato, quattro fumetti di Dylan Dog o una poesia.

Guarda il promo  –  L’ottavo nano contro la crisi

Ma si possono scambiare i più svariati beni e servizi, materiali e immateriali. «Si può barattare di tutto – spiega la cooperativa Terra di Resilienza – il frutto del proprio lavoro, semi di varietà antiche o oggetti in disuso. L’unico limite in questo caso è l’immaginazione. Per esempio se sei un webmaster puoi offrire i tuoi servizi informatici ad un’azienda agricola locale in cambio di olio o vino, se sei un’artista puoi scambiare una tua performance o opera col soggiorno in un agriturismo della zona e molto altro».

Sabato 22 giugno, a partire dalle 17, la piazzetta principale di Sicilì di Morigerati diventerà il luogo della festa dove ognuno avrà la possibilità di esporre beni e servizi e contrattare in maniera privata il baratto con gli altri partecipanti. Lo scambio è libero e non è stato assegnato un valore agli oggetti. Nel cuore del Cilento la crisi si combatte così: si compra e si vende senza metter mano al portafogli.

©

Per info: terradiresilenza@gmail.com oppure 339-1128308

CONTATTI: terradiresilienza@gmail.com, Tel. 3391128308
cornice di Sicilì, piccolo e suggestivo paese del Parco Nazionale del Cilento. La piazza del paese di Sicilì diventerà il luogo della festa dove ognuno avrà la possibilità di esporre beni e servizi  e contrattare in maniera privata il baratto con gli altri partecipanti. Sarà l’accordo libero tra le parti a sancire lo scambio perché ognuno conosce il valore del proprio lavoro e dei propri oggetti. – See more at: http://www.terradiresilienza.it/blog/festa-dellautoproduzione-del-baratto-nella-piazza-di-sicili-sa-sabato-22-giugno-2013-dalle-ore-17-00/#sthash.hUQCE7VB.dpuf

©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019