Via i fascicoli dal tribunale di Sala Consilina e gli avvocati cantano l’inno di Mameli

Infante viaggi

Ci sono i dipendenti del tribunale di Lagonegro che entrano ed escono dal foro salese con in mano faldoni e plichi di documenti. E’ il trasloco dei fascicoli del tribunale di Sala Consilina che, per effetto del riordino geografico, verrà accorpato a quello della Basilicata. Il sindaco di Sala, Gaetano Ferrari, nel pomeriggio di lunedì non ha voluto consegnare le chiavi durante la riunione con la commissione. Stamattina, martedì 17, non ha potuto tirarsi indietro ancora una volta e ha dovuto dare inizio al trasloco tra le lacrime e le proteste di manifestanti e avvocati.

La curiosità I manifestanti hanno posizionato una bandiera dell’Italia nei pressi dell’ingresso del palazzo di giustizia del Vallo di Diano e hanno poi dichiarato ai giornalisti presenti: «Per entrare devono calpestare il tricolore come stanno facendo con la giustizia». Gli avvocati, invece, quando hanno visto portare via i primi fascicoli hanno intonato ironicamente l’inno di Mameli in segno di protesta.

  • assicurazioni assitur

I presidi Davanti al tribunale di Sala Consilina, durante queste ultime ore, la tensione è salita alle stelle e il comando locale dei carabinieri ha deciso di aumentare il numero delle forze dell’ordine per poter controllare meglio la situazione e tenere a bada i manifestanti più facinorosi. Sul posto anche gli uomini della polizia.

©Riproduzione riservata

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur