Allarme terremoto, dopo l’Irpinia trema anche la Piana del Sele e gli Alburni con due scosse

Infante viaggi

Due terremoti consecutivi hanno colpito la Piana del Sele e gli Alburni. I terremoti, con epicentri ravvicinati e di magnitudo 2,6 e 2,7 si sono verificati rispettivamente alle ore 13.04 e 13.08. La sequenza sismica ha fatto seguito al terremoto avvenuto ieri sera a pochi km di distanza, nell’Irpinia, di magnitudo 3.0. Nell’area interessata dai due sismi figurano vari comuni degli Alburni e del Cilento, non risultano danni a persone o cose.

Il primo sisma, con ipocentro a 10 km dal suolo, si è manifestato tra i comuni di Eboli, Campagna, Contursi Terme e Serre, entro i 10 km anche Altavilla Silentina e Postiglione. I comuni a 20 km sono Calabritto e Senerchia dell’avellinese, e Albanella, aquara, Battipaglia, Capaccio, Castelcivita, Colliano, Controne, Montecorvino Rovella, Olevano sul tusciano, Oliveto Citra, Palomonte, Roccadaspide, Sicignano degli Alburni e Valva in provincia di Salerno.

  • Vea ricambi Bellizzi

Il secondo sisma, invece, ha avuto l’epicentro a Serre con un l’ipocentro a 9,5 km di profondità. I comuni entro i 10 km dal sisma sono Altavilla Silentina, Campagna, Controne, Contursi Terme, Postiglione e, appunto, Serre. A 20 km ricadono Senerchia in provincia di Avellino e i comuni salernitani di Acerno, Albanella, Aquara, Battipaglia, Capaccio, Castelcivita, Castel San Lorenzo, Colliano, Eboli, Olevano Sul Tusciano, Oliveto Citra, Ottati, Palomonte, Roccadaspide, Sicignano Degli Alburni, Trentinara e Valva.

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi