Strade al collasso, al via petizione degli imprenditori del Cilento

Infante viaggi

Non cala l’attenzione sulla situazione drammatica in cui versano le strade del Cilento. Anzi, da alcuni giorni anche gli imprenditori cilentani hanno deciso di mobilitarsi per chiedere che il problema viabilità venga messo di nuovo al primo posto tra le emergenze del territorio. Ecco perché l’Unione delle Associazioni Turistiche del Cilento e Vallo di Diano “Cilentoturismo.it” ha deciso di presentare una petizione a tutti gli organi competenti, sindaci, Regione Campania, Ente Parco, Provincia di Salerno e non solo, per chiedere interventi risolutivi. Nella petizione si chiede il ripristino innanzitutto di tre arterie in particolare: quella relativa alla strada provinciale 430, tra lo svincolo di Agropoli Sud e Prignano, quella della strada Sr ex S.S. 447 che collega Pisciotta ad Ascea, e l’arteria nel comune di San Mauro La Bruca, che ha interrotto i collegamenti per Palinuro e lo scalo ferroviario di Pisciotta.

«Purtroppo gli eventi franosi che hanno colpito da tempo il territorio a causa di un grave dissesto idrogeologico generalizzato hanno determinato condizioni disastrose della viabilità – spiega l’associazione – la lentezza della politica e della burocrazia nel ripristinare una viabilità degna di un paese civile sta vanificando tutti gli sforzi degli operatori. Infatti la situazione indecente delle strade nel nostro territorio ha sensibilmente intaccato l’immagine di ospitalità ed accoglienza del Cilento che essi stanno faticosamente sviluppando per attirare nel Cilento un sempre maggior numero di turisti italiani e stranieri».
 E concludono: «Gli operatori turistici del Cilento non sono in condizioni di subire più oltre la lentezza dei tempi politici e burocratici della Provincia e della Regione e chiedono, pertanto, che gli organi competenti diano corso ad iniziative che nel breve periodo possano arginare e risolvere queste inaccettabili situazioni».

  • assicurazioni assitur

Nei giorni scorsi la viabilità cilentana è finita anche sotto i riflettori della rubrica del programma Mattino Cinque ‘Difensore civico’, condotto da Federico Novella e Emanuela Carcano. Ad occuparsi della vicenda è stato il giornalista Ugo Leo che nel servizio andato in onda mercoledì mattina sulle reti mediaset ha raccontato la frana tra San Mauro la Bruca e San Nicola di Centola. Guarda il servizio

©Riproduzione riservata

  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro