Statua san Francesco Agropoli, sindaco: «La recupereremo e valorizzeremo»

Infante viaggi

Sarà il Comune di Agropoli a gestire e curare direttamente il monumento di San Francesco, presente sulla Collina San Marco. E’ quanto stabilisce l’accordo, che avrà una durata di dieci anni, stipulato tra l’amministrazione guidata dal sindaco Franco Alfieri e la parrocchia Santa Barbara di Copersito Cilento, proprietaria del suolo sul quale sorge l’opera iniziata nel 1982 da Padre Sinforiano Basile e rimasta incompiuta. Dopo la richiesta formalizzata nei mesi scorsi dal sindaco Franco Alfieri, l’ente comunale agropolese ha ottenuto la concessione, a titolo di comodato d’uso gratuito, del monumento e dell’area adiacente. «Ringraziamo il vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania, Ciro Miniero, e il reverendo padre Domenico Discepolo della parrocchia Santa Barbara di Copersito per aver accolto la nostra disponibilità – ha detto Alfieri – E’ un passaggio importante per realizzare concretamente un progetto di completamento, recupero e valorizzazione dell’opera che domina dall’alto la città di Agropoli e l’intera costa, anche in un’ottica di turismo religioso. Gli agropolesi sono molto legati a San Francesco, tanto che nelle scorse settimane è stato istituito anche il Comitato Spirito Francescano, volto alla promozione di iniziative per la promozione della figura del santo».

  • Assicurazioni Assitur

©Riproduzione riservata

Assicurazioni Assitur