Palinuro, accusato di avere ucciso un carabiniere: arrestato latitante esponente della ‘ndrangheta

Infante viaggi

Ancora esponenti della mafia in vacanza a Palinuro. Dopo Michele Di Nardo del clan Mallardo preso quest’estate davanti ad un bar del centro, i carabinieri hanno portato a termine un’altra operazione arrestando un pericoloso latitante della ‘ndrangheta. Questa volta a finire in manette è stato Massimiliano Sestito, 42 anni di Milano, accusato di aver ucciso un carabiniere nel 1991 a Soverato.

Il fatto Il pregiudicato è stato arrestato nella serata di giovedì sulla spiaggia delle Saline a Palinuro. Insieme a lui c’era Antonio G., 21 anni di Centola, ma originario di San Giorgio a Cremano, anche lui arrestato con l’accusa di favoreggiamento. Massimiliano Sestito è finito in carcere nel 1992 dopo che per un anno si è dato alla fuga ed era ricercato per l’omicidio di un appuntato dei carabinieri. Sestito è riuscito ad ottenere, qualche mese fa, un permesso straordinario per uscire dal carcere impegnandosi al rientro in carcere per scontare la pena. Ma il pregiudicato si è dato alla fuga scegliendo il Cilento come rifugio.

L’arresto La squadra mobile di Roma e i carabinieri di Centola hanno sorpreso Sestito sulla spiaggia delle Saline. A quel punto è scattato il blitz e le manette ai polsi del mafioso e di chi era insieme a lui. Ora il 21enne di Centola deve rispondere dell’accusa di favoreggiamento.

  • Assicurazioni Assitur

La storia Il latitante arrestato ieri a Palinuro è considerato un pregiudicato pericoloso. Nel 1991 per scappare da un controllo dei carabinieri, Sestito non avrebbe esitato a uccidere l’appuntato Renato Lio a colpi di pistola. Nello scontro a fuoco rispose un altro militare. Sestito riuscì a fuggire rubando anche la mitraglia dell’appuntato ormai privo di vita. Nei primi anni 90, Sestito aveva circa 20 anni, ma era già sulla lista nera appuntata dai carabinieri calabresi. Vantava all’epoca diversi precedenti penali, anche per droga, ed era ricercato dalla polizia svizzera.

©Riproduzione riservata

Assicurazioni Assitur