Agropoli, Cilento rugby per i giovanissimi ed un corso di formazione di attività subacquea per disabili

Al via venerdì sul campo in erba sintetica “Tuccio” la giornata di prova per i giovanissimi, tutti in età compresa tra i 5 e i 12 anni. Iniziativa del Cilento Rugby. Saranno gli educatori, il coordinatore regionale della Federazione Italiana Rugby, Vigliotti e il presidente del Comitato Regionale Campano Fir De Falco, ad accogliere i giovanissimi ed avvicinarli a questa disciplina di cui i 5 punti cardine sono: integrità, passione, disciplina, solidarietà e rispetto. Punti che l’International Rugby Board innesta nell’impegno quotidiano per dare il proprio contributo a formare ragazzi capaci di reagire positivamente alle situazioni nelle quali si troveranno nel corso della loro vita, quasi un “codice” umano e sportivo che è stato adottato dal Cilento Rugby. Un intero weekend a partire da venerdì, dalle ore 16 alle 18, quindi, in cui i giovani atleti potranno cimentarsi in questa disciplina. Ovviamente anche le ragazze sono le benvenute, perchè, come dicono al Cilento Rugby: “Questo sport non esclude nessuno”.
Altra iniziativa nel Comune cilentano è un corso di formazione per la promozione  di attività subacquea per disabili. Corso che si terrà presso il lido-bar Tre Conchiglie i giorni 21-22-23 ottobre. L’iniziativa prevede l’organizzazione di un corso tenuto dall’HSA (Handicapped Scuba Association) per la formazione d’istruttori, aiuto istruttori e dive master per l’insegnamento dell’attività subacquea alle persone con disabilità. Nel contesto dell’iniziativa si terrà il corso Dive Baddy (compagno di immersione) per tutti coloro che, già in possesso del brevetto di Open Water, vogliono scegliere come compagno di immersione un amico disabile e farlo nel modo corretto.