Revocati sigilli ad Albanella: il gip dissequestra villa e otto appartamenti

Il gip De Luca ha accolto l’istanza di revoca del sequestro preventivo di otto appartamenti e di una villa in località Fravita ad Albanella sequestrati dalla guardia di finanza di Salerno la scorsa settimana. In sostanza la gdf attraverso un comunicato aveva fatto sapere che sarebbe stato constatato che un deposito sarebbe stato trasformato in una villa articolata su due livelli per oltre 160 mq. Mentre «un altro fabbricato rurale era stato trasformato, attraverso l’illegittimo cambio di destinazione d’uso degli ambienti agricoli, in otto appartamenti di circa 100 mq, ciascuno indipendente e finemente rifiniti».

«Occorre precisare che non vi è stata alcuna violazione di sigilli, né è stato disposto alcun nuovo sequestro. – sottolinea il proprietrio – Inoltre, i lavori che sarebbero stati contestati, non erano altro che i lavori di messa in sicurezza delle scale esterne al fabbricato, in attesa del provvedimento di revoca del sequestro preventivo, richiesto dal sottoscritto in data 5/9/2012. Ancora, va precisato che dopo il sequestro del 16/5/2011, il sottoscritto aveva provveduto a rimuovere le opere non sanabili ed aveva chiesto ed ottenuto la concessione edilizia in sanatoria n. 511/2012 rilasciata dal Comune di Albanella il 24/1/2012. Allo stato, quindi, tutti gli immobili sono pienamente conformi ai titoli concessori rilasciati».

Articoli correlati Sigilli ad Albanella: guardia di finanza sequestra 8 appartamenti ed una villa