Capaccio, raid vandalico al centro diurno per disabili: ladri saccheggiano i locali

Una banda di malviventi è entrata all’interno della struttura sanitaria che ha ospitato, fino al mese di dicembre, il centro diurno per disabili. Ignoti hanno forzato le porte e abbattuto diverse pareti di cartongesso per penetrare all’interno dell’edificio situato in località Pazzano. Dal centro «Sole-Luna» è scomparso tutto ciò che poteva essere tramutato in denaro una volta messo sul mercato. I ladri hanno portato via fili di rame, prese elettriche, lampadari e tutti i corredi dei servizi igienico-sanitari. I danni apportati alla struttura sono consistenti e non ancora quantificabili.

La sorpresa E’ stato scoperto tutto nel pomeriggio di mercoledì 19 settembre quando i responsabili dell’associazione, insieme con l’assessore alle Politiche Sociali Berretta e gli operai del comune, si sono recati all’interno dello stabile per portare via alcuni oggetti di proprietà dell’associazione. Ma una volta giunti nei locali, si sono subito accorti del furto. E’ stata avvisato il direttore sanitario del distretto e la polizia locale che ha svolto i dovuti accertamenti. «I ladri – secondo chi indaga – hanno sfruttato il fatto che la struttura è abbandonata da molto tempo e quindi hanno potuto agire in maniera indisturbata».

Il centro è chiuso perchè il Piano di zona s6 soffre di una mancanza cospicua di risorse economiche e quindi riversa in gravi difficoltà finanziarie. Adesso per riaprire il centro è opportuno lavorare per ripristinare i danni. Intanto la sospensione delle attività ha fatto scatenare una protesta partita dalle famiglie dei disabili che usufruivano della struttura.

©Riproduzione riservata