Papà investe figlio di 11 anni durante la corsa delle automobili

Corsa bloccata e attimi di panico. A Roccadaspide un pilota di Capaccio ha investito il figlio di 11 anni mentre era a bordo di un prototipo di formula uno. Durante il memorial ‘Carmine D’Angelo’, che si tiene ogni anno ai confini del Cilento lungo i tornanti di località ‘Fonte’ a Roccadaspide, il pilota ha fatto salire il piccolo sulla scocca della monoposto per farlo assistere agli attimi che precedono la partenza della gara. La ricostruzione del fatto è affidata ai carabinieri, ma da indiscrezioni pare che all’improvviso l’11enne è caduto dall’auto ed è stato travolto dalla ruota anteriore del mezzo. Il fatto, come specificato, è avvenuto a gara non in corso. Sul posto sono intervenuti i militari della stazione locale, i volontari della protezione civile e una ambulanza della croce azzurra di Capaccio. Il malcapitato è stato trasportato d’urgenza all’ospedale civile di Roccadaspide. I sanitari gli hanno diagnosticato diverse fratture e si è reso necessario il trasferimento al ‘Santobono’ di Napoli. Il piccolo non sarebbe in pericolo di vita, ma la prognosi resta comunque riservata ai medici. Dal bollettino medico emergono fratture al femore, al bacino, alla tibia e ad un braccio.

©Riproduzione riservata