Camerota, caos in giunta: si dimette un assessore. Garofalo va via e segue Laino

Si mescolano le carte. La giunta di Camerota cambia. Marco Garofalo questa mattina ha rassegnato le dimissioni da assessore del Comune. A palazzo città i telefoni sono bollenti e le poltrone scricchiolano. L’ultima settimana è stata molto frenetica e piena di avvenimenti per l’ente cilentano. Il sindaco, Antonio Romano, ha cacciato via Orlando Laino. L’assessorato è passato nelle mani di Ciro Troccoli, ex consigliere e figlio del capo gabinetto Antonio Troccoli. La mossa di Romano non è piaciuta al giovane Garofalo. L’assessore, come si vociferava da venerdì, ha rassegnato questa mattina le proprie dimissioni. Era delegato alle Politiche sociali e alle Innovazioni tecnologiche. «Le dimissioni siano scaturite dalla mancanza dei necessari presupposti per un sereno e comune prosieguo nell’azione amministrativa dell’Ente – si legge nella nota protocollata al Comune –  Garofalo continuerà ad esercitare le funzioni di consigliere comunale in seno alla stessa assemblea elettiva». Ora chi prenderà il suo posto? 

©Riproduzione riservata