Bambino di 2 anni ingoia caramella e finisce in arresto cardiaco: rischia di morire

Una bambino senegalese di due anni ha ingoiato una caramella che gli ha ostruito le vie respiratore e ora è ricoverata in condizioni disperata nel reparto di rianimazione dell’ospedale ‘Monaldi’ di Napoli. Il fatto è accaduto venerdì mattina al villaggio degli esiliati politici di Capaccio. Qualcuno più grande, probabilmente uno dei genitori, si è accorto della complicazione e del fatto che il piccolo non respirava più e ha deciso di allertare la centrale operativa del 118 di Vallo della Lucania. Sul posto sono arrivati i medici dell’unità rianimativa Humanitas di Santa Venere. I sanitari si sono subito resi conto della gravità della situazione e, quando sono arrivati, il bambino era già in arresto cardiaco. I medici hanno effettuato la rianimazione cardiopolmonare in attesa dell’elisoccorso che ha trasportato il malcapitato al nosocomio del capoluogo di regione. 

©Riproduzione riservata