• Home
  • Cronaca
  • Paura a Camerota, rogo in collina: fiamme lambiscono abitazioni (FOTO)

Paura a Camerota, rogo in collina: fiamme lambiscono abitazioni (FOTO)

di Luigi Martino

Tanta paura, ma alla fine solo danni a cose. A Camerota, in località Sant’Antonio, si è scatenato un rogo per cause ancora in corso di accertamento da parte dei vigili del fuoco. Le fiamme hanno divorato parte della vegetazione sulla parete di una delle colline della zona alta tra Marina e Camerota. Ci sono stati attimi di panico tra le poche famiglie che risiedono da quelle parti, in particolare per due. Il rogo ha bruciato il muro di cinta della casa più a nord e poi ha circondato l’abitato a sud facendo piazza pulita intorno alla villetta. Per fortuna nessun danno a persone. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Vallo della Lucania e le squadre di anticendio boschivo San Giovanni a Piro e Camerota. Ancora non sono chiare le dinamiche dell’incendio e quindi i caschi rossi non possono determinare se il rogo è di natura dolosa o colposa.

©. Foto Luigi Martino

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019