Camerota: rischia di investire turista, poi litigano. Figlio difende padre con un’accetta

Brutta disavventura per un turista in vacanza a Marina di Camerota. Lunedì pomeriggio, lungo via Nazionale nei pressi di un discount, l’uomo, che soggiorna da alcuni giorni nel Cilento, stava attraversando la strada sulle strisce pedonali. All’improvviso sopraggiunge un’automobile dal centro del paese diretta verso Palinuro. La vettura, a velocità sostenuta, sfiora il pedone che alza le mani e impreca. Il conducente, del posto, dallo specchietto intravede le lamentele del turista che continua a muovere le braccia. A quel punto decide di tornare indietro, mette la freccia a sinistra e fa inversione nell’area di servizio Esso. Parcheggia l’automobile e scende. Inizia un faccia a faccia dai toni accesi con il turista che stava per essere investito. Il taglialegna sferra uno schiaffo all’uomo che intanto chiede aiuto. Nel frattempo dall’automobile scende anche il figlio. Il minorenne ha tra le mani un’accetta e corre per difendere il padre. Per fortuna un passante capisce al volo la situazione e ferma il ragazzino. La gente incuriosita comincia a recarsi sul luogo dove si è appena consumato il fatto. Padre e figlio salgono in auto e si dirigono verso Marina di Camerota. Il turista, invece, entra nel discount per fare la spesa. 

©Riproduzione riservata