• Home
  • Cronaca
  • Agropoli: continuano le indagini per il delitto di Rosa Allegretti. Si conosce l’identità del fermato

Agropoli: continuano le indagini per il delitto di Rosa Allegretti. Si conosce l’identità del fermato

di Federico Martino

L’uomo di Agropoli fermato l’altra notte è un residente, abita nei pressi di via Risorgimento. C. P., 38 anni sposato due figli vita tranquilla e soprattutto incensurato. Ragazzo equilibrato e apparentemente lontano da strani giri. L’uomo è stato portato a Vallo Della Lucania e domani sarà interrogato da Renato Martusciello, il magistrato che conduce le indagini. Sono in corso le indagni e non si esclude che gli inquirenti nelle prossime ore non fermino altre persone per sentirle sull’efferrato omicidio di Rosa Allegretti la donna trovata appunto priva di vita nella centralissima via Mascagni. Intanto gli inquirenti sembra abbiano sentito anche persone residenti nel vicinato del posto in via Mascagni dove è stato ritrovato il cadavere. E secondo alcune persone li vicino c’è una casa di appuntamento frequentata da prostitute brasiliane e provenienti dall’est.

Proseguono, intanto, le verifiche dei militari della Compagnia di Agropoli per chiarire tutti i punti ancora oscuri relativi alla morte di Rosa Allegretti. Tre volanti dei carabinieri con una decina di uomini erano, intorno alle tredici di oggi, sulla strada parallela al Lungomare San Marco della cittadina cilentana, alla ricerca probabilmente dell’arma del delitto o di altri elementi utili a fugare ogni dubbio sull’uccisione della prostituta cinquantacinquenne. Elementi che sono sicuramente stati forniti durante i numerosi interrogatori svolti dagli inquirenti, dal pomeriggio di ieri fino a notte inoltrata.

I militari hanno perlustrato l’intera zona, nei pressi del punto di raccolta dei rifiuti, entrando anche nellala folta vegetazione che costeggia la strada e sui binari della ferrovia. Dopo meticoloso setacciamento, i militari hanno documentato fotograficamente il luogo indicato, forse, dall’uomo fermato in mattinata, perché accusato dell’ omicidio.
 ©riproduzione riservata

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019