Incendia la casa dei parenti e scappa via: 39enne acciuffata

Infante viaggi

Una donna di 39 anni, residente a Policastro Bussentino, domenica mattina si è recata a casa dei propri parenti ad Alfano, piccolo centro del Cilento, e ha incendiato parte dell’abitazione. Alla base del gesto ci sarebbero motivi futili e scaramucce di famiglia. La donna soffre di problemi psichici. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, la 39enne intorno alle 9 ha bussato alla porta dell’abitazione poi andata in fiamme. Si è introdotta in una delle camere da letto e ha appiccato fuoco al materasso. L’incendio è divampato in poco tempo e solo l’intervento immediato dei vigili del fuoco di Policastro ha evitato il peggio. I danni ammonterebbero a diverse migliaia di euro. I proprietari dell’abitazione hanno allertato anche i carabinieri della compagnia di Sapri. La donna intanto è fuggita a bordo di una automobile, ma non è arrivata molto lontana. I militari, agli ordini del capitano Emanuele Tamorri, l’hanno intercettata a Roccagloriosa. Era ancora in preda al raptus di follia e gli evidenti problemi mentali hanno costretto le forze dell’ordine, su disposizione del sindaco, a sottoporre la donna ad un trattamento sanitario obbligatorio. 

  • Assicurazioni Assitur

©Riproduzione riservata

Assicurazioni Assitur